Archive | November, 2010

Energia nucleare, nuovi sviluppi, nuovi investimenti, nuove sfide

Friday, November 5, 2010

0 Comments

Logo Energy ClusterSi  è svolta a St. Pietroburgo, cuore pulsante dell’industria energetica russa, la Conferenza Internazionale “Post-Crisis Energy: Economic Effectiveness and Geopolitical Constrains “, cui hanno partecipato venti  imprese lombarde del settore energetico che compongono l’Energy Cluster, sistema produttivo e rete di impresa che si fonda su tradizioni e competenze profondamente radicate nel territorio lombardo.

Oltre a Galbiati Group, venti sono le imprese che dal 12 al 16 ottobre hanno partecipato ad incontri di business organizzati da Energy Cluster, che hanno coinvolto le 14 piccole e medie imprese aderenti alla missione, cui si devono aggiungere le altre sei grandi aziende che componevano la delegazione.

L’obiettivo è potenziare la fornitura di energia nel territorio russo dove, come in Cina e India, la produzione e la domanda nel settore energetico è grande e in espansione.

Questo conferma il ruolo centrale della Russia come paese emergente che, grazie alla transizione istituzionale da un’economia centralizzata a una di mercato e all’avvio delle relazioni commerciali con gli altri stati europei, sta vivendo un forte processo di sviluppo economico.

Lo scopo è quindi quello di favorire lo sviluppo delle imprese russe e del sistema produttivo nel suo complesso, ricercando controparti russe per attivare collaborazioni imprenditoriali nel territorio.  Lo sottolinea nel suo intervento il direttore operativo di Energy Cluster e  amministratore delegato della Sices Spa, Antonio Ribolla: “ Noi siamo in grado di fare la nostra parte, qui siamo in grado di realizzare tutti i componenti di una centrale nucleare.  Che poi non sono molto diversi da quelli che molte nostre aziende hanno prodotto per anni, esportandole con successo in tutto il mondo”.

Galbiati Group condivide il progetto nucleare varato dal governo italiano per rendere le imprese più competitive e per  soddisfare la sempre più esigente richiesta di posti di lavoro, ovvero la creazione di otto centrali nucleari da costruire su tutto il territorio italiano da qui al 2019, che porterebbero ad un totale di 450mila posti di lavoro.

Centrale nucleareCentrale nucleare

Nel corso del meeting è emerso come quello russo, pur essendo in forte crescita, sia un mercato in cui le imprese possono incontrare difficoltà di approccio. Lo sottolinea nel suo intervento Ivan Folla, Sales Manager di Galbiati Group : “Dagli incontri B2B abbiamo compreso che è necessario individuare una controparte russa che faccia da tramite tra la propensione della nostra piccola media impresa, a far business, bene e subito, e le dinamiche commerciali complesse del mercato russo e delle sue imprese”.

Durante l’incontro si è fatto il punto sui futuri investimenti che interesseranno il settore dell’energia, e in particolare del mercato nucleare; investimenti che vedranno l’intensificazione, da parte dell’Energy Cluster, delle possibilità di collaborazione tra le imprese russe e italiane, favorendone i contatti, vigilando sul loro sviluppo e sulla loro crescita economica.


Galbiati Group - Engineering & Machining

23848 Oggiono (Lc) Via Cà Bianca Pascolo, 26 Italy | Fax +39 341.2633300 | s.origgi@galbiatigroup.it
P.Iva: 03301540963 | Capitale sociale: 500.000 euro | REA: MI-1665349
Copyright © 2010 Foratrici. All rights reserved.
Tutte le foto pubblicate protette da licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 
Privacy Policy - Note Legali - Lavorazioni meccaniche di precisone conto terzi

Galbiati Group

LiveZilla Live Chat Software